Comitato Scientifico Centrale
del Club Alpino Italiano - dal 1931

Il Comitato Scientifico Alto Adige è stato formalizzato nella riunione del GR Alto Adige del 12 aprile 2018, questo è l'annuncio con il quale Mauro Gianni ci comunica questa attesa notizia. Di seguito un breve excursus storico sul CAI alto Adige.

Il CAI Alto Adige nasce nel 1964 e da allora è riconosciuto come Organizzazione Centrale delle Sezioni altoatesine del CAI, svolge una funzione essenziale per quelle materie che le Sezioni gli hanno demandato. Oggi 15 Sezioni aderiscono al CAI Alto Adige per complessivi 6.000 soci. 

I compiti, previsti dall' art.4 del suo Regolamento, sono di promozione e di coordinamento interno delle attività sezionali (specie in materia di rifugi, sentieri, cultura, attività giovanile, ecc.) e di rappresentanza unitaria, per le questioni di interesse comune, verso l'esterno (Sede Centrale, AVS, Provincia di Bolzano e altri Enti locali a carattere provinciale, Autorità Militari, mass-media, ecc.). Alla Presidenza del CAI Alto Adige si sono succedute personalità di grande prestigio nel CAI altoatesino: Arturo Tanesini nel 1959, Giro Battisti dal 1960 al 1975, Gaetano Taormina dal 1975 al 1985, Alberto Kaswalder dal 1985 al 1999, Franco Capraro dal 1999 al 2015 e attualmente Claudio Sartori.

Il CAI ALTO ADIGE è riconosciuto come Gruppo Regionale CAI.

 


COMITATO SCIENTIFICO CAI ALTO ADIGE     2018

 

COGNOME

NOME

SEZIONE

QUALIFICA

1

CARESIA

STEFANO

APPIANO

VETERINARIO PROVINCIA DI BOLZANO

2

LAZZERI

FEDERICA

EGNA-BASSA ATESINA

GESTIONE E CONSERVAZIONE AMBIENTE E FAUNA - COLLABORATRICE MUSEO DI SCIENZE BOLZANO

3

SPAGNOLLI

LUIGI

BOLZANO

LAUREA IN SCIENZE FORESTALI -DIRETTORE UFF. CACCIA E PESCA PROVINCIA DI BOLZANO -     EX DIRETTORE PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO - EX SINDACO COMUNE DI BOLZANO

 

 

Pin It