Comitato Scientifico Centrale
del Club Alpino Italiano - dal 1931

La Società Geologica Italiana presenta: ON THE ROCKS, il primo video contest tutto dedicato al mondo della Geologia, che chiede ai suoi partecipanti di raccontare in modo creativo e assolutamente informale la propria ricerca, le proprie passioni o le nuove idee sulla Terra, il tutto in 180 secondi. Contributi appassionati che attraverso animazioni, stop-motion, cartoon, time-lapse, interviste, musiche, poesie, danze mostrino a un pubblico di non specialisti meraviglie, pericoli e sorprese di un viaggio avventuroso nei fenomeni geologici, sia esso indoor o outdoor, in laboratorio, in montagna, al mare, o nello spazio!
Potenziali partecipanti sono quindi tutti quelli che "masticano" quotidianamente la geologia ma anche gli appassionati e i professionisti del mondo della comunicazione e delle arti multimediali.

Vai al sito di ON THE ROCKS

Convegno "Le risorse idriche delle aree carsiche toscane" a  Marina di Massa Centro Frassati il  24 marzo 2018. Convegno di carattere scientifico e culturale rivolto a cittadine e amministratori pubblici col fine di migliorare la conoscenza scientifica e obbiettiva del patrimonio idrico-carsico dell'area apuana.

Scarica la locandina

Scarica il programma

 

Il Comitato Scientifico Veneto, Friulano e Giauliano del CAI, in collaborazione con le sezioni CAI di Asiago, Bassano del Grappa, Mantova e Mirano, organizza la quinta edizione del concorso fotografico dedicato al ricordo del maestro Mario Rigoni Stern dal titolo:  “Uomini Boschi Api. La Montagna a il Lavoro dell'Uomo” 

Vai alla pagina web del concorso Scarica il bando del concorso

Il Gruppo Grandi Carnivori del Club Alpino Italiano, con il supporto del CAI Piemonte, del Comitato Scientifico Ligure Piemontese Valdostano e della Commissione Interregionale TAM Piemonte Valle D’Aosta; dopo gli importanti e partecipati convegni sul lupo e sull’Orso bruno organizzati nel 2016 e 2017, vi invita al prossimo Convegno -giornata nazionale di studio per i soci CAI- che si terrà a Torino il 10 marzo 2018 con il titolo LUPO E ZOOTECNIA MONTANA, esperienze, problematiche e prospettive.

Quando: 2018
Termine iscrizione: 31 marzo 2018

Bando del corso di formazione 2018 per il titolo CAI di primo livello di Operatore Naturalistico e Culturale

Il C.S. Abruzzo, C.S. Campania, G.R. Molise, G.R. Puglia di concerto organizzano per l’anno 2018 un corso per Operatori Naturalistici e Culturali (ONC) di primo livello. L'Operatore  Naturalistio e Culturale svolge per conto del CAI attività di divulgazione e ricerca nei vari ambiti naturalistici e storico - antropologici che riguardano l’ambiente nella sua totalità. Si impegna a promuovere la ricerca naturalistica, organizzare, svolgere e supportare la pratica della conduzione in ambiente e coordinare la didattica e la divulgazione delle conoscenze degli aspetti scientifici, naturalistici, antropici e più ampiamente culturali della montagna con spirito di servizio, volontario e gratuito, nel rispetto delle vigenti leggi nazionali e locali, dello Statuto e dei Regolamenti del Club Alpino Italiano e delle delibere degli organi di governo del Sodalizio competenti per territorio.

Il CSC del CAI propone a soci e sezioni di collaborare alla IV edizione dell’iniziativa “RIFUGI E DINTORNI”, progetto per la valorizzazione dei rifugi come centri promotori di cultura. L’iniziativa consiste nella realizzazione di un quaderno e pannello naturalistico e culturale avente come oggetto i “dintorni” di un rifugio alpino o escursionistico e di una raccolta di materiale bibliografico di approfondimento.

Scarica documento informativo

Anche per il 2018 il Gruppo Terre Alte invita i propri soci a rendersi protagonisti della ricerca, conservazione e divulgazione delle tante culture delle Terre Alte. Durante la selezione saranno favoriti i progetti che si avvalgono già di cofinanziamenti da parte di altri enti o di istituzioni, i progetti proposti da soci giovani (sotto i 35 anni) e i progetti che avranno come obiettivo la rivitalizzazione (economica, sociale, culturale) dei valori delle Terre Alte più marginali.

Scarica il modulo

E’ apparsa a fine settembre, sulla pagina di un noto quotidiano nazionale della Valle d’Aosta la notizia che un allevatore e stato multato per 240 € per non aver adeguatamente custodito il proprio pastore maremmano impiegato nella guardiania da possibili attacchi di lupo del proprio gregge di pecore in alpeggio a 2300 mt di quota nella valle del Gran San Bernardo.

La sanzione è scattata su denuncia da parte di una escursionista che sarebbe stata morsa in prossimità dell’alpeggio dopo aver superato il gregge al pascolo.