Indice[nascondi]

1. Chi sono gli ONC

Gli Operatori Naturalistici e Culturali regionali (o di primo livello) e nazionali (o di secondo livello), sono titolati del Club Alpino Italiano con il compito di promuovere la ricerca scientifica e naturalistica, la didattica presso le scuole e il CAI, la divulgazione degli aspetti scientifici, naturalistici, antropici e culturali della montagna, attraverso l’organizzazione di eventi scientifici e culturali con frequentazione dell’ambiente e partecipazione ai gruppi di lavoro del Comitato Scientifico Centrale e dei Comitati Scientifici Territoriali, come Terre Alte, Grandi Carnivori, Rete Museale, Rifugi e Dintorni ed altro ancora.

Essere Operatori Naturalistici e Culturali e partecipare all’attività del Comitato Scientifico significa quindi operare all’interno del grande solco che, conformemente all’art. 1 dello statuto, lega sin dalle sue origini il CAI alla “conoscenza e allo studio delle montagne”.

Questa missione si attua seguendo due idee ambiziose che ispirano gli Operatori Naturalistici e Culturali e i Comitati Scientifici che ne sono i coordinatori responsabili:

  • il desiderio di conoscere la grande complessità dell’ambiente naturale ed umano delle nostre montagne,
  • la volontà di divulgarne i caratteri salienti.

Tutti i soci CAI che hanno il desiderio di conoscere, studiare, capire e far conoscere l’ambiente naturale e umano possono diventare ONC. É necessario frequentare i corsi organizzati dai Comitati Scientifici che affrontano l’aspetto scientifico-culturale e quello della corretta e moderna divulgazione.

L’attività di divulgazione dell’Operatore Naturalistico e Culturale offre al pubblico una scienza avulsa da termini tecnici, più vicina alle persone, facilmente comprensibile, dove si assapora il piacere del sapere e la sorpresa della scoperta.

La preparazione e il continuo aggiornamento degli Operatori Naturalistici e Culturali sono messe particolarmente a frutto nelle attività presso le sezioni del CAI dove si lavora per far crescere il desiderio di conoscenza, attraverso l’organizzazione di serate culturali e di escursioni naturalistiche con i soci.

Se quanto hai letto ti ha incuriosito e se sei un socio CAI da almeno due anni, considera la possibilità di diventare un Operatore Naturalistico del Club Alpino Italiano.

22552477 1426885814094770 6612282401311138909 nCorso ONC 2017 area LPV Genova: alcuni  ONC osservano una piega

2. Volontari innanzi tutto

Come tutti i titolati del CAI anche gli ONC sono volontari che offrono gratuitamente la loro opera e quindi non percepiscono compenso per la loro attività. Si tratta dunque di una missione che viene ricompensata dalla gratitudine dei soci del sodalizio e di quanti chiedono agli ONC un'aiuto per accrescere la loro conoscenza della montagna oltre alla consapevolezza che gli operatori hanno di lavorare per la valorizzazione del paesaggio italiano.Quest'ultimo aspetto ha una ricaduta non solo dal punto di vista meramente scientifico, ma anche nella prospettiva di creare una sensibilità per un turismo rispettoso dell'ambiente, vocato alla valorizzazione culturale, che osserva camminando a passo lento e che un domani potrebbe dar lavoro a molti giovani. 

sl 2Corso ONC 2017 a Champorcher (AO)

3. Come si diventa ONC

Qualsiasi persona maggiorenne, socia del Club Alpino Italiano da almeno due anni,  può diventare ONC frequentando uno dei corsi di formazione per Operatori Naturalistici e Culturali di primo livello che si concludono con l'esame di qualifica che occorre superare per accedere al titolo. I corsi vengono  attivati nelle varie regioni italiane con cadenza solitamente biennale dal rispettivo Comitato Scientifico Regionale che svolge l'attività di formazione e coordinamento degli ONC delle propria regione.

Pertanto occorre andare sul sito del Comitato Scientifico regionale o su quello del Comitato Scientifico Centrale per essere informati in merito ai bandi dei corsi attivati nell'anno in corso.

L'iscrizione deve essere accompagnata da una apposita domanda, vistata dal Presidente della Sezione di appartenenza, allegando il Curriculum Vitae personale e associativo e una lettera motivazionale.

Per diventare ONC nazionale (secondo livello) occorre già essere un ONC regionale e frequentare un corso organizzato dal Comitato Scientifico Centrale e sostenere il relativo esame.

26167611 1496609773789040 6697505396831415715 nIl distintivo degli ONC - Foto D.Genovese 

4. Aggiornamento continuo

Ogni due anni l'ONC è tenuto a partecipare ad un corso di aggiornamento organizzato dal Comitato Scientifico di appartenenza. Sono corsi monografici che permettono all'ONC di ampliare e tenere al passo dei tempi il suo bagaglio di conoscenze. Sono per altro momenti conviviali nei quali gli ONC di varie province e regioni d'Italia hanno l'opportunità di conoscersi e scambiare le proprie esperienze.

5. Vidimazione annuale

Gli ONC svolgono annualmente la loro attività volontaria di divulgazione scientifica, ricerca e didattica sia all'interno che all'esterno delle sezioni del CAI. Questa attività viene certificata annualmente dal presidente della sezione di appartenenza dell'ONC e inviata al Comitato Scientifico di riferimento. É una garanzia affinché tutti i titolati siano effettivamente attivi sul territorio e quindi esercitino la propria funzione all'interno del sodalizio.